Un nuovo approccio a Gv 21 [527-532]

La tesi sostenuta da M. Marcheselli nel suo libro Avete qualcosa da mangiare? Un pasto, il Risorto, la comunità apporta un contributo prezioso alla nostra conoscenza dell’ultimo capitolo del Quarto Vangelo. Il c. 21 appare soprattutto nella sua continuità con il corpo di Gv cosicché temi come quelli del manifestarsi, del discepolato e della missione […]

Israele, le Genti, la Chiesa: dalla sostituzione all’innesto [257-282]

Negli ultimi decenni, soprattutto per impulso del magistero di Giovanni Paolo II, il rapporto con gli ebrei ha compiuto passi enormi. Il progresso è così significativo da condurre non solo a un aumento quantitativo degli apprezzamenti verso la religione ebraica, ma anche a un vero e proprio «mutamento di paradigma»: la «teoria della sostituzione», che […]

Un contributo significativo ad una teologia dell’evangelizzazione [533-538]

Un primo fondamentale apporto che viene dal libro di M. Marcheselli (Avete qualcosa da mangiare? Un pasto, il Risorto, la comunità) consiste nell’aver efficacemente precisato l’intenzione redazionale di Gv 21 come volontà di attualizzare il proprio patrimonio, ripensando la tradizione giovannea, e di prestare un’attenzione piena di rispetto al patrimonio altrui, integrando altre tradizioni cristiane: […]

Una «ricerca personale del volto del Signore». Presentazione del volume Gesù di Nazareth di J. Ratzinger – Benedetto XVI [539-546]

Il breve contributo, nato come introduzione alla presentazione pubblica del volume di Benedetto XVI organizzata dalla FTER il 5 giugno 2007, è solo un «invito alla lettura» e non intende inoltrarsi nei contenuti del libro. L’intento è piuttosto di inquadrare la riflessione del papa su Gesù nel contesto dei suoi interessi teologici, prima da studioso […]

Il diario inedito di mons. A. Poma, nella prima settimana del concilio [547-562]

In questo contributo viene innanzitutto pubblicato il breve diario inedito del periodo iniziale del concilio Vaticano II che mons. Antonio Poma, allora vescovo di Mantova, tenne dall’8 al 16 ottobre 1962. Le osservazioni a commento mettono particolarmente in luce tre aspetti di quanto lo scritto testimonia: i rapporti fra i vescovi italiani all’inizio del concilio, […]

Parabole e paradigmi. La questione della rappresentazione nella Bibbia e della Bibbia fra Antico e Nuovo Testamento [11-36]

Questo contributo cerca di verificare la presenza nella Bibbia Ebraica e nel Nuovo Testamento, intesi come continuum canonico, di un uso di luoghi della stessa tradizione biblica come parabole o paradigmi per interventi nella esperienza comune o per introdurre momenti ulteriori dell’azione storico-salvifica. L’uso è infatti attestatissimo per la storia della presenza dei testi canonici […]

Le ripercussioni del dialogo ebraico-cristiano sulla teologia cattolica [37-59]

Due fondamentali banchi di prova del superamento delle teorie sostituzioniste da parte della teologia cristiana in dialogo con l’ebraismo sono la cristologia e l’ecclesiologia. In entrambi i casi la fede cristiana riceve, dalla permanenza d’Israele, un aiuto a mantenere la tensione escatologica. Se infatti Gesù è il Cristo, e come tale ha compiuto le attese […]

Il contributo di Lercaro alla riflessione conciliare sull’ebraismo [61-72]

Dopo molte difficoltà, il 25 settembre 1964, il card. Bea presenta nell’aula conciliare il suo rapporto sulla «Dichiarazione sugli ebrei e i non-cristiani». La discussione prosegue non senza diffidenza o opposizione allo schema. Le voci a favore vedono nella Shoà la ragione prima che deve indurre il concilio a pronunciarsi. Con l’apporto di affermazioni nuove […]

Logos e Musica [115-124]

Sullo sfondo dell’antico legame della musica e del sacro, l’autore ci conduce lungo un percorso che ha inizio negli antichi miti cosmologici, qui la musica del mondo e dell’uomo s’intrecciano, è forte il misterioso rapporto dei suoni con l’origine sacra del cosmo: il sacro e la sua musica sono potenza vitale irresistibile. L’età dei Greci […]