L’obiettivo del presente contributo è quello di interpretare un passaggio del Documento di Abu Dhabi firmato da papa Francesco, secondo cui Dio vorrebbe positivamente tutte le religioni, a partire dalla teologia del dialogo interreligioso di Jacques Dupuis. Dopo aver evidenziato le criticità dell’approccio di quest’autore e dell’interpretazione del passaggio in esame che essa suggerisce, si offrirà una visione alternativa di entrambi.

(autore: Massimo Nardello)

Indice del n. 50 (2/2021)