Il tema del dialogo, nell’esortazione Evangelii gaudium e più complessivamente nell’esperienza di papa Francesco sin dalla sua stagione argentina, è centrale e strategico. Questo dato appare tanto più significativo se lo si contestualizza in un momento storico – quello attuale – non certo favorevole all’incontro con l’altro, anche sul versante sociologico. Dopo un breve inquadramento dei due pontificati precedenti sull’argomento in questione, si passa a valutare l’incidenza e i contenuti della questione del dialogo in Evangelii gaudium, che lo affronta sia sul piano del metodo sia nelle sue diverse declinazioni, in chiave di dialogo sociale come contributo per la pace. La conclusione riflette su quello che alla fine risulta il carattere distintivo del dialogo per Bergoglio, leggendolo come stile di Chiesa e di fede vissuta.

(autore: Brunetto Salvarani)

Indice del n. 45 (1/2019)