Il cammino della Chiesa di Bologna è stato segnato in modo profondo dalla luce che promana dall’«evento» del concilio Vaticano II e dai suoi documenti. Anche la Scuola diocesana di Teologia, di cui l’autore è stato il primo direttore, è uno dei frutti della recezione del concilio, in particolare del rinnovamento ecclesiologico. La Nota ripercorre le tappe che hanno portato alla sua nascita (nel 1977) a partire proprio da quel «fermento» di riforma che si respirava nella Chiesa di Bologna nell’immediato postconcilio fino ad arrivare ai giorni della Chiesa «in uscita» di papa Francesco. Negli ultimi anni della sua storia quarantennale la Scuola, da sempre a servizio della formazione di tutto il popolo di Dio, è andata sempre più decentrandosi per entrare profondamente in quelle realtà comunitarie territoriali che sono le parrocchie e i vicariati.

(autore: Mario Fini)

Indice del n. 44 (2/2018)