Lo studio passa in rassegna tutti gli interventi relativi alla questione armena apparsi sul quotidiano cattolico L’Avvenire d’Italia, dal 1896 (anno di fondazione) fino al 1919 (anno dei primi processi ai responsabili del genocidio). L’indagine permette di ricostruire il punto di vista del lettore italiano sul primo grande genocidio del XX secolo: cosa si conoscesse, come si interpretassero le vicende e le responsabilità. Quattro sono in particolare gli aspetti esaminati, che corrispondono ad altrettante questioni storiche dibattute: se si tratti di un unico genocidio oppure se vi sia una distinzione netta fra gli eccidi di fine Ottocento e quelli del 1915; quale sia la responsabilità della Germania; quale sia l’importanza del fattore religioso; se si tratti di un vero e proprio genocidio.

 (autore: Riccardo Pane)

Indice del n. 38 (II/2015)