Come presentare l’apostolo Paolo? Alcuni esegeti hanno proposto recentemente (2004-2008) delle sintesi che si rivolgono a un pubblico ampio. Ne emerge una pluralità di percorsi, su diversi livelli di approccio: dall’immaginaria autobiografia (Vouga) alla story (Murphy O’Connor), dal confronto con Gesù, sia biografico (Murphy O’Connor) che storico-teologico (Barbaglio), alla collocazione della teologia paolina nell’ebraismo (Wright) o alla messa in luce della sua attualità (Fabris). La pluralità di testi, anche nella loro divergenza, favorisce una visione tridimensionale dell’Apostolo, in cui vita e pensiero sono integrati e l’orizzonte della ricerca resta aperto, chiedendo e stimolando nuovi approfondimenti.

(Autore: Pietro Delcorno)

Indice del n.25 (I/2009)