In alcuni passi della Lettera ai Galati san Paolo presenta il mistero della grazia comunicata da Cristo all’uomo peccatore come «vita in Cristo», «comunione in Cristo». Attraverso queste espressioni egli esalta l’aspetto di novità nella vita del giustificato e anche la prospettiva di legami comunionali nuovi con i fratelli. I brani presi in esame evidenziano alcune questioni fondamentali: la fedeltà di Dio Padre alla promessa fatta ad Abramo e la sua continuità di azione, in Cristo, nell’opera della creazione-redenzione; l’adozione dell’uomo a figlio di Dio e la sua partecipazione alla stessa vita trinitaria; la comunione fra i fratelli, conseguente all’incorporazione a Cristo e in grado di abolire o risanare ogni sorta di divisione umana; il rinnovamento e il compimento della creazione in Cristo Gesù che comunicando al battezzato la pienezza di vita lo rende partecipe dell’opera salvifica in favore di altri uomini.

(Autore: Wojciech Misztal)

Indice del n.25 (I/2009)