L’articolo intende rilanciare il significato della third quest sul Gesù storico per quanto riguarda la teologia sistematica, in generale, e la cristologia, in particolare. Vengono toccati alcuni aspetti del rapporto tra testo, metodo e storia alla luce dell’ultima ricerca. Sulla scia di due tentativi sistematici (Galvin e Theobald) di interlocuzione teologica con la quest, si delinea il quadro di alcune ragioni di fondo di un confronto che soprattutto il trattato di cristologia dogmatica dovrebbe assumere come orizzonte di una sua riconfigurazione.

 

(Autore: Marcello Neri)

Indice del n.22 (II/2007)