L’articolo rappresenta la seconda tappa di una ricerca già intrapresa sul concetto di paideia cristiana, che ha sottolineato nella prima parte la centralità del porsi «alla scuola del Logos» e la funzione essenziale della fede intesa come nuovo e originale modello epistemologico, legittimante per i credenti il ricorso alla scuola pagana. Il discorso che si sviluppa in questa parte dell’articolo vuole realizzare il momento più specifico del progetto originario, individuare cioè come le nuove finalità educative dei cristiani abbiano potuto concretamente influenzare modelli pedagogici e programmi scolastici, articolando l’argomento in un duplice livello: come formazione morale in prospettiva battesimale-catecumenale, come gnosi, progresso e ricerca per i credenti più avanzati. Gli autori di riferimento per questo lavoro sono Clemente Alessandrino e Origene.

(Autore: Guido Bendinelli)

Indice del n.29 (I/2011)