Chiesa e missione. La testimonianza di Madeleine Delbrêl nel «venerdì santo» della Mission de France (1952-1954), parte 1 [127-154]

Stampa

Madeleine Delbrêl (1904-1964) rappresenta un riconosciuto punto di riferimento per la spiritualità cristiana contemporanea. Questo studio – di cui qui viene proposta la prima parte – intende mostrare alcune linee fondamentali della sua coscienza ecclesiale e missionaria, prendendo in esame gli anni 1952-1954. Si tratta degli anni della cosiddetta crisi dei «preti operai». Madeleine Delbrêl, che ormai da vent'anni viveva negli ambienti poveri e non credenti della periferia sud di Parigi, a contatto con militanti comunisti, e aveva dato il suo contributo all'avvio delle esperienze del rinnovamento missionario francese, condivide intensamente il «venerdì santo» della Mission de France. Vogliamo mettere qui in luce lo stile evangelico della sua testimonianza, la lucidità dei suoi discernimenti e la qualità spirituale dei suoi interventi, all'interno di quella esperienza che ha costituito prima del concilio un singolare laboratorio di nuova evangelizzazione.

(autore: Luciano Luppi)

Indice del n. 33 (I/2013)

Facoltà Teologica dell'Emilia Romagna Piazzale G. Bacchelli, 4 - 40136 Bologna (BO) - Tel (+39)051-19932381 Fax (+39)051-19932382
Editore:Centro Editoriale Dehoniano Via Scipione Dal Ferro, 4 - 40138 Bologna (BO)